Thunder's Place

Il miglior sito per l'ingrandimento pene e la salute sessuale maschile è gratis. Per menti critiche.

I miei primi passi nel mondo del PE

I miei primi passi nel mondo del PE

Cari ragazzi,
Sono nuovo in questo forum e questo è il mio primo post. Se avete alcuni minuti da dedicarmi mi piacerebbe raccontarvi la mia esperienza col PE. La mia esperienza col PE inizia quasi quattro mesi fa, quando vengo a conoscenza della sua esistenza e inizio ad informarmi sui vari tipi di esercizi. Purtroppo le informazioni che si trovano su internet in materia sono spesso e volentieri molto approssimative, gli esercizi non sono spiegati nel dettaglio e, come certo saprete meglio di me, la precisione e l’accuratezza in quest’ambito sono fondamentali. Sicché, di questi quattro mesi, circa due e mezzo sono passati senza che io ottenessi guadagni di alcun tipo. Non solo, nel corso di questi due mesi e mezzo mi sono per ben tre volte procurato una forma eczematosa su pene e scroto veramente molto ‘antipatica’. Ci sono voluti vari ‘esperimenti’ per capire che il problema non era né il modo in cui praticavo gli esercizi né la delicatezza della mia pelle: semplicemente nessuno mi aveva spiegato che per fare jelqing non bisogna usare il sapone (altrimenti le irritazioni sono assicurate).

Dopo questa spiacevole esperienza, ho quindi deciso di cercare informazioni più approfondite nell’ambito del PE e finalmente mi sono imbattuto nel vostro forum. Ho quindi trascorso alcuni giorni cercando di apprendere quale fosse il modo corretto di praticare i vari esercizi, leggendo discussioni e guardando video e alla fine, l’8 aprile scorso, ho iniziato con la Newbie Routine. Ovviamente, prima di iniziare ho deciso di prendere le misure del mio pene ed essendo interessato per lo più alla lunghezza, ho misurato solo questa: 15,7 cm. Gradualmente, sono arrivato a queste tempistiche:

- 5 minuti di Hotwrap;
- 10 minuti di Stretching;
- 30 minuti di Jelqing;
- 5 minuti di Hotwrap;
- 5 minuti di Kegel.

Dopo poco più di venti giorni decido di misurare la lunghezza del mio pene: nessun risultato. Decido quindi di diminuire il Jelqing e aumentare lo Stretching, facendo quindi 20 minuti di Jelqing e 25 di Stretching. Da quel momento sono trascorse altre due settimane, ma il risultato è rimasto praticamente invariato. E’ probabile che abbia preso un paio di millimetri, ma sono quei classici millimetri che “vanno e vengono”, nel senso che non posso considerarli veri e propri guadagni perché misurando adesso ci sono e tra un’ora potrebbero non esserci (potrebbero cioè essere semplicemente “fluttuazioni”).

Non sto dicendo che fino ad ora per me il PE sia stato completamente improficuo: ho sicuramente una maggiore conoscenza di una delle parti più importanti del mio corpo, percepisco (e sottolineo: percepisco) il mio pene leggermente più grosso, più omogeneo nell’erezione, più “in forma” mi verrebbe da dire. Ma non avendone misurato la circonferenza all’inizio, non posso dire con certezza se ci siano stati effettivamente guadagni. In sintesi, dopo quasi un mese e mezzo, mi ritrovo con nulla di fatto nell’ ambito della lunghezza ed una manciata di “percezioni”. Non vi nascondo che sono molto demoralizzato, specialmente dopo tutte le peripezie alle quali sono andato incontro prima di conoscere questo forum e dopo aver letto esperienze di persone che a parità di tempo hanno guadagnato anche più di un centimetro. Per non parlare poi del fatto che, dedicando praticamente un’ora al giorno al PE (due giorni sì ed uno no come suggerito nella routine) , non avere i risultati attesi è veramente avvilente.

A me sembra di fare lo Streching nel modo corretto: prima di ogni stiramento scopro completamente il glande, dopodiché tiro con una mano fino a raggiungere la massima estensione (ovviamente in questa fase il glande viene parzialmente coperto) e poi aggiungo anche l’altra mano per ‘stirarlo’ ancora un po’ di più. Faccio uno stiramento verso il basso, uno verso l’altro, uno in basso a destra, uno in basso a sinistra, uno roteando e poi ricomincio.

A questo punto lascerei la parola a voi: cosa dovrei fare? Pensate che non stia avendo guadagni perché stresso troppo il mio pene (cioè facendo troppo Stretching)? Pensate che lo Stretching “classico” non vada bene per me e che debba provare con altri tipi di Stretching? Pensate che dovrei semplicemente perseverare continuando come sto facendo? Scusate se ho scritto una post così lunga, ma anche se sono demoralizzato non ho intenzione di arrendermi ed anzi, sono intenzionato più che mai a capire come fare per correggermi ed ottenere risultati, per così dire, ‘numerici’ e non solo ‘percezioni (ad ogni modo una parolina di conforto in questo momento non guasterebbe, devo essere onesto :) ). Vi ringrazio per l’ attenzione :) .

Ciao lupinterzo, non ti demoralizzare che se hai iniziato l’ otto aprile è passato poco più di un mese. Non tutti hanno il bonus di guadagno considerato da newbie, e comunque è un percorso lento e lungo per chiunque.

Piuttosto già dopo un mese fare tutto quello che fai mi sembra troppo, come tempistiche; magari tiri anche un pò troppo visto che usi due mani.

Gradualmente dici di avere aumentato e in 20 giorni sei arrivato a fare 30 minuti di jelq…non è che è molto graduale come progressione in 20 giorni. Probabilmente stai forzando un pò, e questo non è detto che aiuti, anzi; molti veterani suggeriscono di partire con molta calma per ottenere risultati migliori.

Comunque aspetterei i primi tre mesi per fare un primo bilancio e prima di pensare a stiramenti diversi da quelli base.

Considera che molte persone per vari motivi hanno difficoltà a crescere rispetto ad altre, se rientri in quella categoria dovrai avere molta pazienza.

Saluti

Messaggio originale di Ypsilon
Ciao lupinterzo, non ti demoralizzare che se hai iniziato l’ otto aprile è passato poco più di un mese. Non tutti hanno il bonus di guadagno considerato da newbie, e comunque è un percorso lento e lungo per chiunque.
Piuttosto già dopo un mese fare tutto quello che fai mi sembra troppo, come tempistiche; magari tiri anche un po’ troppo visto che usi due mani.
Gradualmente dici di avere aumentato e in 20 giorni sei arrivato a fare 30 minuti di jelq… Non è che è molto graduale come progressione in 20 giorni. Probabilmente stai forzando un po’, e questo non è detto che aiuti, anzi; molti veterani suggeriscono di partire con molta calma per ottenere risultati migliori.
Comunque aspetterei i primi tre mesi per fare un primo bilancio e prima di pensare a stiramenti diversi da quelli base.
Considera che molte persone per vari motivi hanno difficoltà a crescere rispetto ad altre, se rientri in quella categoria dovrai avere molta pazienza.
Saluti

Ti ringrazio per la risposta Ypsilon. In sintesi, secondo te dovrei continuare con la Routine di base ma diminuendo le tempistiche degli esercizi ed evitando di forzare troppo nello Stretching, giusto? Che tempistiche mi consigli? Comunque mi fa piacere sapere che il mio non è un caso isolato.

Messaggio originale di lupinterzo

A me sembra di fare lo Streching nel modo corretto: prima di ogni stiramento scopro completamente il glande, dopodiché tiro con una mano fino a raggiungere la massima estensione (ovviamente in questa fase il glande viene parzialmente coperto) e poi aggiungo anche l’altra mano per ‘stirarlo’ ancora un po’ di più.

Sicuro di non stirarlo troppo? Addirittura due mani! Per trovare il punto giusto fai così: inizia a tirare il pene con molta gradualità fino a quando compirà un movimento involontario e si ritrarrà. Quello è il punto di riferimento. Devi tirare leggermente e sottolineo leggermente oltre a quel punto non di più. Applicare una forza di trazione eccessiva ha come effetto non quello di stendere ma quello di fare ritrarre l’organo. Stai lavorando su un pezzo di materiale organico, non su un tubo di metallo !

Apprendi bene la tecnica e non mollare! I risultati arriveranno. In bocca al lupo e buon PE.

Messaggio originale di lupinterzo

Ti ringrazio per la risposta Ypsilon. In sintesi, secondo te dovrei continuare con la Routine di base ma diminuendo le tempistiche degli esercizi ed evitando di forzare troppo nello Stretching, giusto? Che tempistiche mi consigli? Comunque mi fa piacere sapere che il mio non è un caso isolato.

Io seguo una linea di pensiero che ho imparato qui e che condivido, basata sulla progressione e sul cercare di evitare infortuni. A mio avviso nei primi mesi bisogna innanzitutto capire le tecniche e le risposte che riceviamo dagli esercizi. Secondo me arrivare progressivamente in tre mesi a fare 15 minuti di stiramenti e 15 minuti di jelq fatti bene è un buon sistema. Altri la penseranno diversamente.

Per gli stiramenti seguirei il consiglio di crek, visto che è un consiglio che dà sempre quando si tratta di stiramenti. Monitorerei anche la EQ che è un parametro concreto per capire se si sta facendo troppo, o come parametro di riferimento da considerare quando si aumenta. La EQ e gli altri Indicatori Fisiologici aiutano molto a capire come gestire il lavoro, non andrebbero mai trascurati.

Messaggio originale di crek88
Sicuro di non stirarlo troppo? Addirittura due mani! Per trovare il punto giusto fai così: inizia a tirare il pene con molta gradualità fino a quando compirà un movimento involontario e si ritrarrà. Quello è il punto di riferimento. Devi tirare leggermente e sottolineo leggermente oltre a quel punto non di più. Applicare una forza di trazione eccessiva ha come effetto non quello di stendere ma quello di fare ritrarre l’organo. Stai lavorando su un pezzo di materiale organico, non su un tubo di metallo !
Apprendi bene la tecnica e non mollare! I risultati arriveranno. In bocca al lupo e buon PE.

Che lo stia stirando troppo è molto probabile: a volte, al termine dello stretching, noto accumulo di fluidi nella pelle che riveste il glande; la parte immediatamente in prossimità del “buco” quasi annerita. E’ un effetto che passa dopo poche ore, però dubito sia salutare.
Ad essere onesto non mi ero mai accorto che ci fosse un punto in cui il pene fa un piccolo movimento involontario mentre lo si stira, questa sera proverò a cercarlo e ti farò sapere.

Messaggio originale di Ypsilon
Secondo me arrivare progressivamente in tre mesi a fare 15 minuti di stiramenti e 15 minuti di jelq fatti bene è un buon sistema. Altri la penseranno diversamente.

Diciamo che tempistiche di questo tipo mi darebbero anche una mano nella gestione dell’allenamento perché durerebbe meno e non sempre mi risulta semplice trovare il tempo per fare gli esercizi (anche se non ho mai saltato nessun allenamento da quando ho iniziato).

Messaggio originale di Ypsilon
Monitorerei anche la EQ che è un parametro concreto per capire se si sta facendo troppo, o come parametro di riferimento da considerare quando si aumenta. La EQ e gli altri Indicatori Fisiologici aiutano molto a capire come gestire il lavoro, non andrebbero mai trascurati.

Va bene andrò a leggere quali sono gli altri Indicatori Fisiologici per poter monitorare meglio la situazione. Grazie anche a entrambi per le parole di conforto perché mi servivano: la paura che i risultati non arrivino mai in questi casi c’è sempre :)

Messaggio originale di crek88
Sicuro di non stirarlo troppo? Addirittura due mani! Per trovare il punto giusto fai così: inizia a tirare il pene con molta gradualità fino a quando compirà un movimento involontario e si ritrarrà. Quello è il punto di riferimento. Devi tirare leggermente e sottolineo leggermente oltre a quel punto non di più. Applicare una forza di trazione eccessiva ha come effetto non quello di stendere ma quello di fare ritrarre l’organo. Stai lavorando su un pezzo di materiale organico, non su un tubo di metallo !
Apprendi bene la tecnica e non mollare! I risultati arriveranno. In bocca al lupo e buon PE.

Ho provato varie volte a tirare il pene gradualmente, ma non riesco proprio a individuare un momento in cui il pene si ritrae. Potresti darmi qualche dettaglio in più su come individuare questo punto di riferimento?

O sei geneticamente modificato o lo trovi per forza :D ! Non so come potrei aiutarti, riprova e fammi sapere.

Messaggio originale di crek88
O sei geneticamente modificato o lo trovi per forza :D ! Non so come potrei aiutarti, riprova e fammi sapere.

Ahahahahahah, mi aspettavo una risposta simile :) . Comunque penso di aver capito a cosa ti riferisci: effettivamente allungando il pene dolcemente ad un certo punto si nota una specie di “scatto”, oltre il quale stirare diventa un poco più faticoso. Se non lo si stira alla giusta velocità (né troppo velocemente né troppo lentamente) è difficile da notare. Ce l’ho fatta a trovarlo? :)
Se è questo il punto di riferimento, prima stiravo davvero troppo!

Ragazzi, mettendo un po’ insieme i consigli che mi avete dato e leggendo ancora altre informazioni nel forum, avrei pensato di “riprogettare” in questo modo la mia routine:

- 5 minuti di Hotwrap;
- 15 minuti di Stretching;
- 15 minuti di Jelqing;
- 5 minuti di Kegel.

(la vecchia era:
- 5 minuti di Hotwrap;
- 25 minuti di Stretching;
- 20 minuti di Jelqing;
- 5 minuti di Kegel.)

Ho letto che ci sono alcuni veterani che fanno Stretching con stiramenti di 1 minuto (al contrario dei 30 secondi suggeriti nella newbie routine) e pensavo di farlo anche io visto che, con il consiglio di crek88, tiro meno il pene sicché riesco a fare stiramenti più lunghi (prima, tirando troppo, non riuscivo a superare i trenta secondi: iniziavo a sentire dolore). Cosa ne pensate? Va bene o pensate che dovrei modificare qualcosa? :)

Riduci lo stretching a 10 minuti e riparti. Aumentalo con gradualità nel tempo ogni 2 settimane.

Messaggio originale di crek88
Riduci lo stretching a 10 minuti e riparti. Aumentalo con gradualità nel tempo ogni 2 settimane.

Va bene, come massima durata dello stretching (da raggiungere progressivamente) considero i 15 minuti che consigliava Ypsilon? E degli stiramenti più lunghi cosa ne pensi? Scusate se incalzo con le domande, ma questa volta non voglio sbagliare :)

Ciao se ti interessa guadagnare veramente qualcosa, allora scommetto che avrai la testa abbastanza dura da non abbatterti così facilmente.

Anch’io all’inizio vedevo solo capillari rotti e nulla di fatto, ma non ho mai misurato niente e sono andato avanti credendoci. Misura ogni 3 mesi, tanto se c’è qualche cambiamento lo noti. Buona fortuna ;)


---- maggio 2k14: 14,8*11,8 ---- novembre 2k14: 15*13 ---- marzo 2k16: 15*13,2

Misure prese a metà asta e all'osso pubico.

GOAL: 17,5*15

Ragazzi, c’è per caso qualche anima buona che risponderebbe alle mie domande? :)

Messaggio originale di crek88

Riduci lo stretching a 10 minuti e riparti. Aumentalo con gradualità nel tempo ogni 2 settimane.

Ottima risposta; poi ci sono i parametri descritti in precedenza per fare una valutazione soggettiva, tipo gli indicatori fisiologici; e la devi fare tu. Non esistono ricette precise, secondo me.

Su
Discussioni simili 
DiscussioneIniziatoForumReplicheUltimo messaggio
I miei primi quattro mesi di PEZeneizeEsercizi di base per il pene905-16-2015 06:06 PM

Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 08:47 AM.