Thunder's Place

Il miglior sito per l'ingrandimento pene e la salute sessuale maschile è gratis. Per menti critiche.

I miei primi passi nel mondo del PE

Non è questione di punti di partenza, l’importante è misurare sempre nello stesso punto e allo stesso modo per avere riferimenti corretti.

Messaggio originale di crek88
Non è questione di punti di partenza, l’importante è misurare sempre nello stesso punto e allo stesso modo per avere riferimenti corretti.

Certo, queste sono le cose importanti per valutare se ci sono stati effettivi miglioramenti oppure no. La mia domanda invece era finalizzata ad una corretta misurazione della mia attuale circonferenza in maniera tale da poter avere un confronto preciso con la media.

Crek, un piccolo aggiornamento. Sebbene io abbia misurato la lunghezza del mio pene il 15 agosto scorso, ho deciso di far passare un paio di mesi prima di riprendere le misure, giusto per essere sicuro che i guadagni (sperando che ci siano :) ) siano concreti. Quindi ti aggiornerò tra una quindicina di giorni.

Nel frattempo avrei una domanda: ho letto tra le varie discussioni del forum che all’atto pratico non si sa se e come la masturbazione influisca sugli esercizi di PE. Io in genere sento la necessità di masturbarmi subito dopo il jelqing (per ovvie ragioni). Tu che idea ti sei fatto? Pensi che influisca sull’ efficacia degli esercizi?

Anche su questo c’è una discussione infinita ma non c’è una conclusione. Personalmente non credo ci siano controindicazioni.

Crek, come ti dissi tempo fa, avevo deciso di prendere nuovamente le misure il 15 ottobre (due mesi dopo la volta precedente) ma anche questa volta non sono riuscito ad aspettare il giorno prefissato ed oggi, con qualche giorno di anticipo, ho ripreso le misure. Ero convintissimo, ad occhio, di aver ottenuto dei guadagni… E invece niente, sempre 16,4/16,5 cm.

Posso ritenermi in stallo? E’ possibile che io sia andato in stallo così presto? Sono passati 5 mesi, è vero, ma stando alle misure non ho guadagni dal terzo mese :/
Non me lo aspettavo proprio :(

Fatti 2-3 settimane di decondizionamento e al ritorno varia la routine.


06/16 : 17.2 BP 11.7 MEG

09/16: 18.8 BP 12 MEG

Goal: 13+ MEG

Prima di provare il decon break prova a variare tipologia, intensità e numero di ripetizione degli esercizi, ma sempre in maniera graduale. Se tra un paio di mesi sei ancora fermo prova con uno stop. Non prima. Sicuro che anche la circonferenza sia rimasta uguale?

Messaggio originale di crek88
Prima di provare il decon break prova a variare tipologia, intensità e numero di ripetizione degli esercizi, ma sempre in maniera graduale. Se tra un paio di mesi sei ancora fermo prova con uno stop. Non prima. Sicuro che anche la circonferenza sia rimasta uguale?

Sinceramente non ho misurato la circonferenza visto che l’avevo misurata poco tempo fa, ma oggi o domani prenderò le misure e ti farò sapere.

Stavo pensando una cosa: la mia routine è sempre la stessa da quando ho iniziato, con la differenza che ogni quindici giorni ho aumentato lo stretching di un minuto, arrivando adesso a fare 20 minuti di stretching. In questi 20 minuti faccio prima un certo numero di stiramenti da un minuto e i ristanti li faccio da due minuti. Faccio solo stiramenti verso il basso, in basso a destra e in basso a sinistra (non facendo quelli laterali, verso l’alto, a elicottero ecc.).

E’ possibile che il motivo dei mancati guadagni si trovi nel tipo di stiramenti o nella durata del singolo stiramento? Perché mi viene il dubbio che i guadagni precedenti fossero dovuti ad un potenziamento dell’erezione più che allo stretching…
Tu cosa ne pensi? Io sto facendo mille ipotesi :(

Ad ogni modo, come mi consigli di variare la mia routine nello specifico?

Crek, piccolo aggiornamento: ho misurato nuovamente la circonferenza. Nessun guadagno, almeno nel solito punto in cui misuro.

Eppure è tutto molto strano, quando ero convinto di non aver guadagnato niente ho ottenuto dei guadagni mentre stavolta, che ero convinto di averne ottenuti, niente. In realtà a me sembra che il pene in massima erezione sia più “omogeneo”. Mi spiego meglio: il mio pene è sempre stato un poco più stretto immediatamente prima del glande, cosa che adesso non noto più, come se quel piccolo vuoto si fosse colmato, rendendo il pene più omogeneo, più “cilindrico” per così dire. Mi viene quindi da pensare che sia stato il jelqing ad agire, magari non nella zona in cui prendo le misure, ma in quella sotto al glande (forse per una maggiore pressione? Fermatemi se dico fesserie, sto solo facendo ipotesi da ignorante). E’ possibile che sia così?

Ad ogni modo, sono solo sensazioni che non posso valutare con strumenti di misura ed essere quindi certo della loro “esistenza”.

Ciao Lupin III, rubi diamanti e gioielli e non riesci a rubare qualche cm. di ca..o?? 😃😃😳

Secondo me, quello che dici risponde a vero, facendo jelq è ovvio che il pene cresce dalla punta in poi verso la base, perché pompando sangue in quella direzione quei tessuti saranno i primi ad essere sgranati, perché se non si è capito bene il nostro gingillo cresce solo per sganamento o slabbramento e questo si verifica sia nei jelq che negli stiramenti, sia nelle pompe che nel clamping o in una erezione che duri più di 3 ore, i danni arrecati verranno poi autoriparati in una dimensione maggiore, naturalmente il tutto in un ottica di alta gradualità. Quindi Lupin se i tuoi guadagni sono rallentati o fermi vuol dire che devi variare la tua routine perché il tuo birillo si è adattato a quel tipo di stress.

Tutto questo per dire che è giusto che tu veda e dica “……….Mi spiego meglio: il mio pene è sempre stato un poco più stretto immediatamente prima del glande, cosa che adesso non noto più, come se quel piccolo vuoto si fosse colmato, rendendo il pene più omogeneo, più “cilindrico” per così dire. Mi viene quindi da pensare che sia stato il jelqing ad agire…………”.😊

Un saluto e buon PE.


(08-2016) BP16-EG13,5

(12-2016) BP17,3-EG13,8

:grab: :jumpred:

Messaggio originale di Parto da 16
Ciao Lupin III, rubi diamanti e gioielli e non riesci a rubare qualche cm. Di ca..o?? 😃😃😳
Secondo me, quello che dici risponde a vero, facendo jelq è ovvio che il pene cresce dalla punta in poi verso la base, perché pompando sangue in quella direzione quei tessuti saranno i primi ad essere sgranati, perché se non si è capito bene il nostro gingillo cresce solo per sganamento o slabbramento e questo si verifica sia nei jelq che negli stiramenti, sia nelle pompe che nel clamping o in una erezione che duri più di 3 ore, i danni arrecati verranno poi autoriparati in una dimensione maggiore, naturalmente il tutto in un ottica di alta gradualità. Quindi Lupin se i tuoi guadagni sono rallentati o fermi vuol dire che devi variare la tua routine perché il tuo birillo si è adattato a quel tipo di stress.
Tutto questo per dire che è giusto che tu veda e dica “……….Mi spiego meglio: il mio pene è sempre stato un poco più stretto immediatamente prima del glande, cosa che adesso non noto più, come se quel piccolo vuoto si fosse colmato, rendendo il pene più omogeneo, più “cilindrico” per così dire. Mi viene quindi da pensare che sia stato il jelqing ad agire…………”.😊
Un saluto e buon PE.

“Ciao Lupin III, rubi diamanti e gioielli e non riesci a rubare qualche cm. Di ca..o??”
Ahahahah, ok, questa mi è piaciuta :)

Se è effettivamente così mi fa piacere ma ripeto, non avendo preso una misura della zona immediatamente sotto al glande, non posso essere realmente sicuro che si tratti di guadagni e non di errate percezioni visive. Sinceramente non mi spiego come mai questo “adattamento allo stress” sia avvenuto così in fretta, voglio dire: mi chiedo se sia una cosa nella norma.

Creeeeeeeeeeeeeek, aiutoooooooooooooo! :) :) :)

Guarda che nel mondo del PE non c’è niente nella norma e niente fuori norma.

Non è una scienza esatta e ognuno reagisce agli stimoli a modo suo, nemmeno i meccanismi alla base del processo di crescita sono noti. Si sa che funziona e basta. Cosa funziona meglio per te lo puoi trovare esclusivamente da solo. Per questo motivo ti ho consigliato, prima di fare un decon break, di provare a variare intensità e durata degli esercizi e monitorare i risultati. Se poi anche la newbie intensificata non funziona si passa a qualcosa di diverso, eventualmente dopo una sosta.

La bachetta magica in questo mondo purtroppo non esiste.

Messaggio originale di crek88
Guarda che nel mondo del PE non c’è niente nella norma e niente fuori norma.
Non è una scienza esatta e ognuno reagisce agli stimoli a modo suo, nemmeno i meccanismi alla base del processo di crescita sono noti. Si sa che funziona e basta. Cosa funziona meglio per te lo puoi trovare esclusivamente da solo. Per questo motivo ti ho consigliato, prima di fare un decon break, di provare a variare intensità e durata degli esercizi e monitorare i risultati. Se poi anche la newbie intensificata non funziona si passa a qualcosa di diverso, eventualmente dopo una sosta.
La bachetta magica in questo mondo purtroppo non esiste.

Non pretendo assolutamente di avere la bacchetta magica, è solo che, essendo ancora un novizio nel mondo del PE, non ho la conoscenza sufficiente per valutare cosa sia giusto o sbagliato fare ed avendo già fatto vari errori in passato vorrei evitarne altri :)

Ad ogni modo, dovendo intensificare la mia routine, come mi consigli di procedere? Attualmente faccio 20 minuti di stretching e 15 di jelqing (con un riscaldamento di 5 minuti prima di ogni esercizio). Ad esempio: passo direttamente a 30 minuti di stretching e 20/25 di jelqing?

Overtraining fra 3…2…1…


06/16 : 17.2 BP 11.7 MEG

09/16: 18.8 BP 12 MEG

Goal: 13+ MEG

No,direi di fare piu graduale.Più che intensificare così questi due esercizi,potresti introdurne uno nuovo che ti può dare stimoli diversi e può essere quello giusto a farti crescere.Solo sperimentando troverai la giusta strada.


06/16 : 17.2 BP 11.7 MEG

09/16: 18.8 BP 12 MEG

Goal: 13+ MEG

Su

Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 01:17 PM.