Thunder's Place

Il miglior sito per l'ingrandimento pene e la salute sessuale maschile è gratis. Per menti critiche.

Kegel E Kegel Inverso

Grazie a questa discussione ho capito di dover prendere una pausa dai kegel.

Però, nonostante sia inesperto, consiglio di partire molto gradualmente con i kegel e di non concentrare tutte le ripetizioni in una sessione sola, ma anzi, consiglio per chi inizia, di farne 10 da 2 secondi al mattino e 10 da 2 secondi la sera.

Poi dopo due settimane aumentare la durata, mantenendo sempre 2 sessioni da 10 ripetizioni.

Quando sarà passato un mese di PE, ovvero 20 sessioni di esso, prestando sempre molta attenzione ai propri segnali fisiologici, le sessioni di kegel dovranno essere 3 da 10 ripetizioni, con una durata di 7 secondi per contrazioni.

A mio parere questo è un ritmo d’esercizio universale.

Per quando riguarda i kegel inversi, non posso dare consigli o pareri, perché non ho capito come farli.

Ah, dimenticavo, se un kegel dura (ad esempio) 7 secondi, il tempo di recupero tra l’uno e l’altro dovrà essere di 7 secondi.

Ovviamente, se parto con kegel da 2 secondi, la pausa potrebbe durarne 3 o 4 secondi, questo è normale, perché un minimo di tempo per passare dalla contrazione al punto di partenza per effettuarne un’altra ci vuole.

Se durante un kegel inverso, in piena erezione, con tre dita schiaccio il perineo, dall’ano verso le palle, come se stessi schiacciando un tubetto di dentifricio, come in una sorta di jelq, si gonfiano ulteriormente l’asta e, sopratutto, il glande. Se dopo questa operazione, in simultanea, smetto di spremere con le dita ed eseguo un kegel normale, raggiungo un erezione che, secondo me, è vicina al 110%.

Appena ne ho la possibilità, proverò a farlo.

ho notato che quando urino, sento come se il muscolo pubococcigeo si riempisse (prendesse pieno) e riesco a ricreare questa sensazione anche senza urinare, ma solo da in piedi (in modo efficace). È questi il famoso kegel inverso?

Sì, ma il kegel inverso, siccome si chiude a “valvola” il canale uretrale e non passa la pipì, rende meglio eseguito in erezione: si può spingere parecchio senza spruzzare.

Potresti indicarmi un sicuro segnale che mi indichi se lo sto facendo bene o male?

E potrei sapere le ripetizioni che fai tu? Come alterni kegel e kegel inverso?

Non so essere più preciso, mi dispiace! Non tengo il conto. In 30/50 minuti di edging ne faccio parecchi. I kegel inversi gli faccio molto lunghi, mentre quelli normali molto brevi: se no mi scoppia il batacchio!:-D

Ciao ZiuFranciscu, SECONDO ME, chi fa newbie routine già stressa parecchio l’organo, aggiungere anche edging credo non sia opportuno almeno nei primi 6 mesi, io credo che lo stimolo di aumentato carico di lavoro prodotto dal PE sia già sufficiente. Voglio dire che anche quest’ultimo stimolo ha le stesse caratteristiche di un aumentato carico di lavoro, sommarlo al PE mi pare troppo, si può correre il rischio di lavorare troppo. Poi magari mi sbaglio??

Un saluto e buon PE.😜


(08-2016) BP16-EG13,5

(04-2017) BP18-EG14

:-pulse: :jumpred:

Sì, certo, concordo con te! Ma io no faccio la newbie routine. Non faccio stiramenti e i jelqs sono molto delicati (li paragono a un massaggio).

Dopo l’edging faccio solo un centinaio di jelqs in maniera molto dolce. Il mio target rimane l’aumento e il perfezionamento della capacità erettiva e della pazienza prostatica. L’aumento di dimensioni è secondario e, per me, non fondamentale.

Messaggio originale di ZiuFranciscu

Sì, certo, concordo con te! Ma io no faccio la newbie routine. Non faccio stiramenti e i jelqs sono molto delicati (li paragono a un massaggio).

Dopo l’edging faccio solo un centinaio di jelqs in maniera molto dolce. Il mio target rimane l’aumento e il perfezionamento della capacità erettiva e della pazienza prostatica. L’aumento di dimensioni è secondario e, per me, non fondamentale.

Certamente e condivido, ma i nuovi arrivati potrebbero non aver capito di non aggiungerlo al PE.

Ciao 😜


(08-2016) BP16-EG13,5

(04-2017) BP18-EG14

:-pulse: :jumpred:

Capisco, non ci avevo pensato, chiedo scusa! Hai fatto benissimo a precisarlo!

Devo dire che per il momento non riesco tanto a capire, o per meglio dire a sentire, il movimento-sensazione che avete descritto per i kegel inversi.

Mi sa che ci vorrà un po’ di tempo per far mia questa tecnica. Per il momento ho provato a rilassarmi e a cercare di riprodurre il movimento della pipì.

La mia sensazione, però, è di pipì a pressione, come se la volessi far uscire più velocemente! Se lo fai dopo che hai finito di urinare, potresti far uscire pure del liquido prostatico: è come se la prostata si strizzasse! Un po’ di liquido vischioso mi esce pure in erezione.

Mmmm…. Continuerò a provare!!!

Tanotano, se mentre si urina si fa un kegel inverso il getto aumenta in modo sensibile. Sono indicazioni per cercare di capire le sensazioni quella di interrompere il flusso di urina per capire cosa può essere un kegel e quella di aumentare il getto per capire cosa può essere un kegel inverso.

Da lì cerca di ascoltare le sensazioni, poi prova a replicare la cosa senza urinare, e piano piano se ti applichi capirai sempre di più.
Sul lavoro fisico niente è in grado di sostituire la pratica costante; meglio se fatta con criterio.


Se la tua EQ migliora e non stai guadagnando, probabilmente stai facendo poco; se la tua EQ peggiora e non stai guadagnando, probabilmente stai facendo troppo (cit. sparkyx) Warning! If you haven't gotten improved erections:

Su

Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 05:53 PM.