Thunder's Place

Il miglior sito per l'ingrandimento pene e la salute sessuale maschile è gratis. Per menti critiche.

informazioni tecniche

12

informazioni tecniche

Un saluto a tutti, sono nuovo,ho 30 anni e vengo da salerno.già alcuni anni fa avevo dato uno sguardo al vostro forum pensando di iniziare gli esercizi ma poi leggendo e rileggendo i pareri dei medici su internet mi ero fatto condizionare da un articolo e rinunciai ma comunque rimanendo scettico sul fatto che gli esercizi potessero funzionare davvero. Volevo già allora postarvi l articolo ma pensai di non disturbare visto che già avevo disturbato parecchio e magari qualcuno si sarebbe potuto offendere vista la messa in discussione degli esercizi da parte di quest articolo. Ad oggi ho ripensato agli esercizi, vorrei iniziare e sarei molto felice se qualcuno di voi mi desse una risposta a questo, una spiegazione tecnica, cosi farò in modo una volta e per tutte di iniziare gli esercizi e mettere da parte le chiacchiere. Eccovi l articolo

LA PRIMA DOMANDA È: MA È POSSIBILE DAVVERO ALTERARE LA STRUTTURA DEL PENE, DEI SUOI TESSUTI, IN MODO CHE QUESTO DIVENTI PIÙ ‘GRANDE’, OPPURE SI TRATTA DI UNA LEGGENDA METROPOLITANA CHE PERÒ A GIUDICARE DAL SEGUITO CHE HA SU INTERNET HA ANCHE MOLTO SUCCESSO DI PUBBLICO ‘PRATICANTE’?Per capire la mia risposta bisogna ricordare alcune elementari nozioni di anatomia dell’apparato genitale maschile . Il pene è formato da tre “tubi” (i due corpi cavernosi ed il corpo spongioso, attraversato dall’uretra) che sono strutture anatomiche particolari costituite da lacune, cavernule, sinusoidi di tessuto fibro-elastico dove la compenente elastica è predominante e, quando “stimolati”, hanno la capacità di riempirsi di sangue ed espandersi teoricamente all’infinito come un “palloncino” ma affinché il corpo cavernoso assuma la forma che ha e soprattutto la rigidità e la consistenza che caratterizza il pene quando è in erezione e quindi permettere la penetrazione i corpi cavernosi sono circondati, cioè incapsulati in una “guaina” fibrosa, soprattutto fibrosa con pochi e rari elementi di elastina.

Questa guaina è chiamata albuginea e non si estende se non quanto è consentito della sua conformazione anatomica, conquistata durante lo sviluppo puberale . E’ appunto questa struttura fibrotica, pochissimo o per niente elastica, che ci informa che un pene non si può espandere, allungare o raddrizzare a proprio piacimento utilizzando solo degli esercizi di ‘stretching’ o manovre simili.

Cosa rispondiamo a costui? Che ne dite di questa guaina(albuginea)?
Scusate per il post troppo lungo :) ancora un caro saluto a tutti

Messaggio originale di scara
Un saluto a tutti, sono nuovo,ho 30 anni e vengo da salerno.già alcuni anni fa avevo dato uno sguardo al vostro forum pensando di iniziare gli esercizi ma poi leggendo e rileggendo i pareri dei medici su internet mi ero fatto condizionare da un articolo e rinunciai ma comunque rimanendo scettico sul fatto che gli esercizi potessero funzionare davvero. Volevo già allora postarvi l articolo ma pensai di non disturbare visto che già avevo disturbato parecchio e magari qualcuno si sarebbe potuto offendere vista la messa in discussione degli esercizi da parte di quest articolo. Ad oggi ho ripensato agli esercizi, vorrei iniziare e sarei molto felice se qualcuno di voi mi desse una risposta a questo, una spiegazione tecnica, cosi farò in modo una volta e per tutte di iniziare gli esercizi e mettere da parte le chiacchiere. Eccovi l articolo

LA PRIMA DOMANDA È: MA È POSSIBILE DAVVERO ALTERARE LA STRUTTURA DEL PENE, DEI SUOI TESSUTI, IN MODO CHE QUESTO DIVENTI PIÙ ‘GRANDE’, OPPURE SI TRATTA DI UNA LEGGENDA METROPOLITANA CHE PERÒ A GIUDICARE DAL SEGUITO CHE HA SU INTERNET HA ANCHE MOLTO SUCCESSO DI PUBBLICO ‘PRATICANTE’?Per capire la mia risposta bisogna ricordare alcune elementari nozioni di anatomia dell’apparato genitale maschile . Il pene è formato da tre “tubi” (i due corpi cavernosi ed il corpo spongioso, attraversato dall’uretra) che sono strutture anatomiche particolari costituite da lacune, cavernule, sinusoidi di tessuto fibro-elastico dove la compenente elastica è predominante e, quando “stimolati”, hanno la capacità di riempirsi di sangue ed espandersi teoricamente all’infinito come un “palloncino” ma affinché il corpo cavernoso assuma la forma che ha e soprattutto la rigidità e la consistenza che caratterizza il pene quando è in erezione e quindi permettere la penetrazione i corpi cavernosi sono circondati, cioè incapsulati in una “guaina” fibrosa, soprattutto fibrosa con pochi e rari elementi di elastina.

Questa guaina è chiamata albuginea e non si estende se non quanto è consentito della sua conformazione anatomica, conquistata durante lo sviluppo puberale . E’ appunto questa struttura fibrotica, pochissimo o per niente elastica, che ci informa che un pene non si può espandere, allungare o raddrizzare a proprio piacimento utilizzando solo degli esercizi di ‘stretching’ o manovre simili.

Cosa rispondiamo a costui? Che ne dite di questa guaina(albuginea)?
Scusate per il post troppo lungo :) ancora un caro saluto a tutti


Ciao e benvenuto, il primo passo che devi fare è ignorare il parere dei medici su questo argomento, perchè per loro stessa ammissione il PE non è mai stato studiato e loro si giustificano dicendo che le dimensioni del pene non sono un problema e quindi il PE non è neanche degno di essere approfondito.
La loro soluzione? un intervento molto costoso che ha rischi e spesso si rivela inefficace.
Io mi facevo le tue stesse domande all’inizio, poi mi sono fatto coraggio ed ho iniziato e per fortuna qualche risultato inizia a vedersi quindi sono contento di essere passato oltre e di non essermi fatto scoraggiare.

Inizia ad allenarti seguendo le linee guida del forum e non fare assolutamente di testa tua, se prenderai tutti gli accorgimenti del caso non avrai nessun problema e se proprio non otterrai risultati dopo mesi e mesi di tentativi potrai almeno dire di averci provato no?

Comunque in media gli utenti che si impegnano e non mollano guadagnano 2-3 centimetri in lunghezza e 1-1,5 in circonferenza quindi perchè non dare un occasione al PE?
Per me dopo solo 2 mesi è diventato uno stile di vita, un prendersi cura del proprio pene ed iniziare a conoscerlo meglio, che è ancora più importante di vederlo crescere.
Ti auguro buona fortuna!


Start 11/16 6'2'' BP (15.8 cm) - 5'9'' NBP (15 cm) - 4'7'' EG (12 cm)

Now 02/17 7'1'' BP (18 cm) - 4'9'' EG (12.5 cm)

NEXT CHECK 03/17

Certamente condivido quello che dici, gli interessi a fare gli interventi, gli studi che non sono stati fatti a sufficienza quindi provare gli esercizi è lecito. Non verrei insistere sullo stesso argomento visto che comunque tu ritieni non sia nemmeno il caso di approfondire, ma il discorso di questa guaina albuginea mi mette a pensare, non ci sono studi approfonditi sul PE ok, ma costui sostiene una teoria che se fosse vera il PE non dovrebbe funzionare, adesso non so se si tratta di una teoria o di uno studio scientifico. Quello che mi destava curiosità era sapere se nel forum qualcuno avesse qualche notizia in più su questa guaina albuginea. Magari potrebbe essere un informazione che interessa non solo me, potrebbe essere una cosa utile per tutti i membri del forum,perchè fermarsi e non provare a capire tutto quello che c è da capire? In tutti i modi ho deciso di iniziare gli esercizi, speriamo in qualche risultato.

Messaggio originale di scara
Certamente condivido quello che dici, gli interessi a fare gli interventi, gli studi che non sono stati fatti a sufficienza quindi provare gli esercizi è lecito. Non verrei insistere sullo stesso argomento visto che comunque tu ritieni non sia nemmeno il caso di approfondire, ma il discorso di questa guaina albuginea mi mette a pensare, non ci sono studi approfonditi sul PE ok, ma costui sostiene una teoria che se fosse vera il PE non dovrebbe funzionare, adesso non so se si tratta di una teoria o di uno studio scientifico. Quello che mi destava curiosità era sapere se nel forum qualcuno avesse qualche notizia in più su questa guaina albuginea. Magari potrebbe essere un informazione che interessa non solo me, potrebbe essere una cosa utile per tutti i membri del forum,perchè fermarsi e non provare a capire tutto quello che c è da capire? In tutti i modi ho deciso di iniziare gli esercizi, speriamo in qualche risultato.

Si ci sono molti articoli sul forum riguardo ai meccanismi di crescita e al funzionamento del PE, ti lascio i link del forum italiano:
Ingrandire il pene : come e perchè

Ma ti assicuro che il forum è pieno di discussioni al riguardo con spiegazioni molto dettagliate, in tutte le lingue basta fare una ricerca con le parole chiave che ti interessano.
Inoltre ti ricordo che non si tratta solo di allungare la tunica ma anche di “stretchare” i muscoli lisci del pene, oltre al fatto di migliorare la circolazione e quindi produrre erezioni migliori e far “uscire” di più la parte interna del pene, tutti questi fattori sommati, ma anche altri, permettono di creare un aumento delle dimensoni del pene.
Se sei davvero interessato ad approfondire fatti una ricerca nel forum è davvero fornito di tantissimi interessanti articoli.

Considera che mediamente l’aumento è di 2-3 cm in lunghezza e la metà in circonferenza, quindi non si tratta di miracoli,solo migliorare le proprie erezioni fa gaudagnare già di suo.


Start 11/16 6'2'' BP (15.8 cm) - 5'9'' NBP (15 cm) - 4'7'' EG (12 cm)

Now 02/17 7'1'' BP (18 cm) - 4'9'' EG (12.5 cm)

NEXT CHECK 03/17

Esistono studi medici riconosciuti circa gli effetti di crescita legati all’uso degli estensori fatti dall’ospedale delle Molinette di Torino, così come ci sono urologi (pochi) che avvalorano i progressi ottenibili col PE. Fino a qualche anno fa anche l’agopuntura era legata al ruolo di stregoneria, poi si sono capiti i meccanismi e ora è comunemente accettata. Prova e valuta tu i risultati.

P.S.: ancora oggi secondo le leggi della fisica il calabrone non poterebbe volare.

Messaggio originale di crek88

Esistono studi medici riconosciuti circa gli effetti di crescita legati all’uso degli estensori fatti dall’ospedale delle Molinette di Torino, così come ci sono urologi (pochi) che avvalorano i progressi ottenibili col PE. Fino a qualche anno fa anche l’agopuntura era legata al ruolo di stregoneria, poi si sono capiti i meccanismi e ora è comunemente accettata. Prova e valuta tu i risultati.

P.S.: ancora oggi secondo le leggi della fisica il calabrone non poterebbe volare.

La cosa interessante è che la routine manuale sembra avere più effetto degli estensori con relativo meno “sforzo”, quindi certamente, perchè non provare?


Start 11/16 6'2'' BP (15.8 cm) - 5'9'' NBP (15 cm) - 4'7'' EG (12 cm)

Now 02/17 7'1'' BP (18 cm) - 4'9'' EG (12.5 cm)

NEXT CHECK 03/17

Ok ragazzi come già suddetto ho deciso di iniziare, vi ringrazio tanto per le risposte e approfitto ancora della vostra pazienza. Mi sembra di aver letto che è più probabile ottenere risultati con la lunghezza e che per la circonferenza a parte sia più difficile crescere, una volta fermati gli esercizi il membro ritorna alle sue dimensioni di partenza,confermate?quindi deduco che per tenersi i risultati in quanto circonferenza, bisognerebbe fare sempre gli esercizi e mi domando: praticarli per un tempo continuo e indeterminato,può causare problemi seri al membro?

secondo me la deformazione ricercata in lunghezza è raggiungibile solo tramite una forza costante di ore, fatta tutti i giorni per anni.. Questo per quel poco che conosco di anatomia.

10 minuti di stiramenti per due o tre giorni , un giorno di pausa e cosi via, a mio parere non servono a nulla.

Mia opinione.


22,3 Nbp

17,4 Eg

24,2 Bp

Io direi che bastano le testimonianze fotografiche dei ragazzi che pubblicano qui dentro, ci sono persone che con la sola routine manuale ha preso 2/3 cm con testimonianze fotografiche. Estensori e pompe sono effettivamente avanzate, prova prima la manuale.


Dati di partenza 17.2 BP 12.5 EG

Adesso 19,9 BP 17.5 NBP 14 EG

Obiettivo: 21 BP 15 EG

Messaggio originale di arcerusbelz

La cosa interessante è che la routine manuale sembra avere più effetto degli estensori con relativo meno “sforzo”, quindi certamente, perchè non provare?

per quanto riguarda la circonferenza è vero che se si stacca con gli esercizi ritorna al punto di partenza?è pericoloso fare gli esercizi per molto tempo?

Messaggio originale di scara

per quanto riguarda la circonferenza è vero che se si stacca con gli esercizi ritorna al punto di partenza?è pericoloso fare gli esercizi per molto tempo?

Una routine di mantenimento andrebbe comunque fatta, anche se la maggior parte degli utenti che si fermano con il PE non hanno grosse perdite di dimensioni, dovresti però provare su te stesso.

Ci sono tantissimi utenti che fanno PE da anni e l’unica controindicazione che hanno avuto è di aver aumentato le loro dimensioni sempre di più.


Start 11/16 6'2'' BP (15.8 cm) - 5'9'' NBP (15 cm) - 4'7'' EG (12 cm)

Now 02/17 7'1'' BP (18 cm) - 4'9'' EG (12.5 cm)

NEXT CHECK 03/17

Messaggio originale di arcerusbelz

Una routine di mantenimento andrebbe comunque fatta, anche se la maggior parte degli utenti che si fermano con il PE non hanno grosse perdite di dimensioni, dovresti però provare su te stesso.

Ci sono tantissimi utenti che fanno PE da anni e l’unica controindicazione che hanno avuto è di aver aumentato le loro dimensioni sempre di più.

non vorrei essere paranoico anche se lo sono :) non si rischia niente? Nessun utente ha avuto problemi seri? Sai ci tengo al mio pisello, anche se non grande ma funziona bene

Messaggio originale di scara

non vorrei essere paranoico anche se lo sono :) non si rischia niente? Nessun utente ha avuto problemi seri? Sai ci tengo al mio pisello, anche se non grande ma funziona bene

Chi segue la routine di base e esegue gli esercizi con la giusta tecnica nel 99% dei casi non va incontro ad alcun problema, in ogni caso basta fermarsi al primo dolore ed ascoltare il proprio corpo.

Io ad esempio qualche giorno fa avevo perso la sensibilità del glande, ho capito dove avevo sbagliato e mi sono fermato qualche giorno, se avessi continuato a ripetere l’errore per mesi magari mi sarei procurato dei danni.

Ma questo vale per ogni cosa no? pensa di esguire gli esercizi in modo sbagliato in palestra per mesi e mesi, anche in quel caso andari incontro ad un infortunio.

Spesso i maggiori problemi li ha chi inserisce i dipositivi molto presto nella propria routine o chi ha fretta di crescere ed è psicologicamente “frustrato”, questa frustrazione spesso porta ad allenarsi più del dovuto o ad eseguire esercizi in modo troppo intenso cosi da creare sovrallenamento ed infortuni.

Dipende tutto da te, da come ti approcci al PE, se avrai pazienza e darai a te stesso il tempo di imparare la tecnica e al pene di adattarsi ai nuovi stimoli, non avrai problemi.


Start 11/16 6'2'' BP (15.8 cm) - 5'9'' NBP (15 cm) - 4'7'' EG (12 cm)

Now 02/17 7'1'' BP (18 cm) - 4'9'' EG (12.5 cm)

NEXT CHECK 03/17

Messaggio originale di arcerusbelz

Chi segue la routine di base e esegue gli esercizi con la giusta tecnica nel 99% dei casi non va incontro ad alcun problema, in ogni caso basta fermarsi al primo dolore ed ascoltare il proprio corpo.

Io ad esempio qualche giorno fa avevo perso la sensibilità del glande, ho capito dove avevo sbagliato e mi sono fermato qualche giorno, se avessi continuato a ripetere l’errore per mesi magari mi sarei procurato dei danni.

Ma questo vale per ogni cosa no? Pensa di esguire gli esercizi in modo sbagliato in palestra per mesi e mesi, anche in quel caso andari incontro ad un infortunio.

Spesso i maggiori problemi li ha chi inserisce i dipositivi molto presto nella propria routine o chi ha fretta di crescere ed è psicologicamente “frustrato”, questa frustrazione spesso porta ad allenarsi più del dovuto o ad eseguire esercizi in modo troppo intenso cosi da creare sovrallenamento ed infortuni.

Dipende tutto da te, da come ti approcci al PE, se avrai pazienza e darai a te stesso il tempo di imparare la tecnica e al pene di adattarsi ai nuovi stimoli, non avrai problemi.

arce scusami se chiedo troppe cose, vedo che tu sei il più paziente e voglio affidarmi ai tuoi consigli, fra l altro abbiamo più o meno anche lo stesso pisello :) il il mio è 15 lunghezza e 12 circonferenza, sembra di aver letto le stesse misure anche per te. I video degli esercizi li ho visti, puoi darmi consigli sui tempi? Quante volte alla settimana? Meglio la mattina o meglio la sera? I kegel?non lo so se una certa alimentazione può aiutare. E permettimi di farmi l’ultima paranoia, poi giuro che non me ne farò più:non lo so se fra gli utenti italiani è capitato, qualcuno che ha esagerato è andato incontro a problemi seri di disfunzione erettile? Onesto e sincero però.un abbraccio e grazie di tutto

Messaggio originale di scara

arce scusami se chiedo troppe cose, vedo che tu sei il più paziente e voglio affidarmi ai tuoi consigli, fra l altro abbiamo più o meno anche lo stesso pisello :) il il mio è 15 lunghezza e 12 circonferenza, sembra di aver letto le stesse misure anche per te. I video degli esercizi li ho visti, puoi darmi consigli sui tempi? Quante volte alla settimana? Meglio la mattina o meglio la sera? I kegel?non lo so se una certa alimentazione può aiutare. E permettimi di farmi l’ultima paranoia, poi giuro che non me ne farò più:non lo so se fra gli utenti italiani è capitato, qualcuno che ha esagerato è andato incontro a problemi seri di disfunzione erettile? Onesto e sincero però.un abbraccio e grazie di tutto

Parti con un 2ON 1OFF e vedi come ti trovi, la mattina c’è il picco di testosterone quindi forse sarebbe meglio, i kegel io non li faccio (fai una ricerca nel forum o su internet per capire come farli), alimentazione equilibrata (se perdi grasso il tuo pene “esce” di più).

Sicuramente ci sarà stato qualche caso sporadico, ma chi ti dice che la disfunzione è stata cuasata dal PE? per un 5% che si lamenta c’è comunque un 95% che sembra soddisfatto.

Ora devi decidere se fare sul serio per almeno i primi 3 mesi con il PE oppure se è meglio rinunciare perchè le tue paure superano la voglia di tentare, quando hai scelto una strada percorri quella con fiducia e sicurezza, essere tesi e impauriti non porta a buoni risultati e aumenta il rischio infortuni.

Segui la routine di base passo per passo e guarda i video più volte per imparare la tencica al meglio, utilizza le prime sessioni per apprendere e successivamente inizia ad allenarti sempre più intensamente, passo per passo.

Per Jelq ti consiglio la presa OK all inizio cercando di creare uno 0 e non una O con la mano così da fare più pressione sulle parti laterali del pene e non nella parte dorsale o inferiore, riduci cosi qualsiasi rischio infortunio.

Sempre per il Jelq ferma la tua spremuta un pollice prima del glande, quest’ultimo lo dovresti vedere leggermente gonfiarsi durante la spremuta e diventare rosso, cerca di mantenere un erezione mai sopra l’80% all inizio.

Per quanto riguarda gli stiramenti ricorda di scoprire il glande e di fare la presa leggermente sotto di esso, io mi aiuto con della carta igienica per migliorare la presa, non devi mai sentire dolore quando stringi, se lo senti fermati subito e fai una presa più leggera.

Inoltre ricordati sempre di fare un buon riscaldamento prima e dopo l’allenamento magari mettondo il pene immerso nell’acqua calda e cerca anche di scaldarlo durante gli esercizi, io faccio tutto davanti ad una stufetta ad esempio.

In bocca al lupo!


Start 11/16 6'2'' BP (15.8 cm) - 5'9'' NBP (15 cm) - 4'7'' EG (12 cm)

Now 02/17 7'1'' BP (18 cm) - 4'9'' EG (12.5 cm)

NEXT CHECK 03/17

Su
12
Discussioni simili 
DiscussioneIniziatoForumReplicheUltimo messaggio
Informazioni importanti per i principiantimarineraEsercizi di base per il pene2501-17-2017 09:02 PM
Informazioni bib hangherDany1900Pesi e estensori per il pene805-30-2016 04:41 PM
Informazioni Dimensioni.Dany1900Pompe per il pene1202-01-2016 07:53 PM
Tecniche meccaniche per ingrandire il penemarineraPene più lungo e largo309-09-2013 02:24 PM

Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 11:50 AM.