Thunder's Place

Il miglior sito per l'ingrandimento pene e la salute sessuale maschile è gratis. Per menti critiche.

I miei primi passi nel mondo del PE

Hi Lupinterzo. When I started I read about overtraining, doing too much. When I started, I stretched to the right 15 seconds, left 15 seconds and 15 seconds in every direction. If the penis head got red then I did a couple of Jelk s and carried on with the stretches, 15 seconds in each direction. To revive circulation I jelked between stretches and did penis slapping. This is where you get two fingers, one either side of the base and flip the penis up and down, quickest way to bring back circulation then carry on with the stretches over 15 minutes. Then Jelks, do not forget the warm up. I have Gained 1 1/2” length and 3/4” girth and a healthy penis. Penis slapping revives length and can be done anytime. Even a couple of minutes stretches and Jelks During the day When going for a pee, keeps momentum.


Ultima modifica di ibsys : 11-13-2016 . Motivo: Correction had been done before posting.

Messaggio originale di ibsys
Hi Lupinterzo. When I started I read about overtraining, doing too much. When I started, I stretched to the right 15 seconds, left 15 seconds and 15 seconds in every direction. If the penis head got red then I did a couple of Jelk s and carried on with the stretches, 15 seconds in each direction. To revive circulation I jelked between stretches and did penis slapping. This is where you get two fingers, one either side of the base and flip the penis up and down, quickest way to bring back circulation then carry on with the stretches over 15 minutes. Then Jelks, do not forget the warm up. I have Gained 1 1/2” length and 3/4” girth and a healthy penis. Penis slapping revives length and can be done anytime. Even a couple of minutes stretches and Jelks During the day When going for a pee, keeps momentum.

Thank you for the suggestions ibsys, i will not forget to slap my penis during stretching :)

Nel frattempo sono andato alla ricerca del fulcro ideale per me ed ho trovato una bottiglia di vetro del diametro di 7 cm o poco più. Ho fatto qualche prova, ma gli stiramenti con fulcro non sono per niente facili da eseguire. Praticamente quello che cerco di fare è questo: poggio da seduto la bottiglia sulle gambe e facendo passare il pene sotto il fulcro cerco di farlo salire il più possibile tenendolo sempre incollato alla bottiglia volendo, idealmente, cingere l’intera circonferenza della bottiglia col pene. Ovviamente questo non succede, è già un’impresa raggiungere la metà della circonferenza della bottiglia. Quando mi sembra di aver raggiunto la massima estensione, torco il pene lateralmente come dicevo nel post in cui commentavo la pagina con i consigli di marinera.

Mi piace molto come esercizio, anche se credo sia un esercizio che stressa molto il pene: già dopo pochi minuti sento il pene abbastanza stressato e quando smetto di fare queste prove in vista del primo allenamento di domani, la sensazione di rilassamento del pene è rimasta per molti minuti, molto simile a quella sensazione di rilassamento che si avverte quando si fa stretching muscolare durante l’attività fisica.

Allora, ho detto qualche fesseria (in tal caso correggetemi :) ) oppure posso procedere? :)

Ma usare il polso come fulcro?


Starting size : 6.7 BP 4.6 EG 4.4 BEG

Current : 7.5 BP 4.7 UEG 4.5 MEG 4.6 BEG

Goal: 8x5.5

Messaggio originale di Nuyte

Ma usare il polso come fulcro?

Francamente non ci avevo pensato, sono andato subito a cercare una bottiglia di vetro perché nelle foto marinera ne usa una. Pensi sia più efficace il polso?

Io so che molti lo fanno con il polso.

Questo è l’esercizio nello specifico:

Inverted V A-Stretch Video


Starting size : 6.7 BP 4.6 EG 4.4 BEG

Current : 7.5 BP 4.7 UEG 4.5 MEG 4.6 BEG

Goal: 8x5.5

Messaggio originale di Nuyte
Io so che molti lo fanno con il polso.
Questo è l’esercizio nello specifico:
Inverted V A-Stretch Video

Ok, ti ringrazio, ho chiarito alcuni dei dubbi che avevo. Penso che eseguirò degli stiramenti verso il basso, come mostrato nelle foto, perchè mi sembrano più semplici da eseguire di quelli verso l’alto. Sebbene marinera nei consigli dica che i più efficaci per la lunghezza siano quest’ultimi, preferisco andare sul semplice, si tratta comunque di un esercizio completamente nuovo per me.

Incrociamo le dita!

P.S. Non riesco ad afferrare completamente, con la mano del braccio che funge da fulcro, il polso della mano che tira il pene, è un problema?

Ok Nuyte, ti ringrazio per la dritta, ho letto bene l’esecuzione dell’esercizio è ho chiarito una bella serie di dubbi ( potete anche ignorare il post precedente, l’ avevo scritto prima dell’allenamento per poi completarlo dopo ma l’ho postato per errore :) ).

Parto con le prime (dettagliate) impressioni sulla nuova routine, ossia:

- 8 minuti di riscaldamento (l’esercizio che segue è faticoso ed è meglio andare sul sicuro);
- 10 minuti di Inverted-V Stretching con stiramenti da circa due minuti, proponendomi di allungare la durata di ogni stiramento non appena padroneggerò l’esercizio;
- 4/5 minuti di riscaldamento;
- 50 dry jelq da 4/5 secondi l’uno;
- un altro paio di minuti di riscaldamento (se necessario).

Allora, come primo allenamento, ho voluto provare entrambe le tipologie di fulcro, ossia polso e cilindro di legno del diametro di 3,5 cm (sempre col fine di fare stiramenti verso il basso). Il diametro del cilindro dovrebbe essere un terzo della NBPEL, che nel mio caso è di circa 15 cm, per un totale di 5 cm di diametro, ma già con 3,5 cm è faticoso e quindi non ho voluto esagerare.

Pregi e difetti dei due fulcri (a mio parere, naturalmente):

CILINDRO
Il cilindro di legno, al contrario del polso che si modella molto meglio nell’incavo delle gambe, è ovviamente rigido sicché, una volta disteso sulle gambe, resta più in alto del polso, rendendo più difficile “scavalcarlo” per il pene. Di contro però, su una superficie perfettamente cilindrica il pene si distende molto meglio anche in larghezza, dando quanto meno la sensazione di agire anche in quella direzione.

POLSO
Come ho già detto, il polso è molto più “user-friendly” (XD) del cilindro, permette di controllare bene l’esercizio e, a mano a mano che scorre il tempo e il pene si distende sempre di più, sono riuscito ad afferrare quasi completamente il polso della mano che tira il pene, cosa che nei primi minuti risulta un po’ difficile. In sintesi, per una questione di comodità, penso proprio che continuerò ad usare il polso.

Per concludere, l’Inverted-V è un tipo di stretching che mi piace molto, già dopo qualche minuto il pene risulta molto disteso e questa sensazione perdura per molto tempo dopo il termine dell’allenamento. Lascia la sensazione di aver lavorato bene insomma, un po’ come quando ci si sente indolenziti, nel senso buono del temine, dopo un allenamento in palestra (nella speranza che non resti solo una sensazione e dia dei risultati). Ad ogni modo, trovo che sia un esercizio molto delicato e stressante e per questo motivo, tra uno stiramento e l’altro, faccio qualche secondo di penis slapping controllando che non ci siano zone nere sul glande o qualsiasi tipo di segnale negativo. E’ tutto.

Crek, potresti dirmi se sto ragionando/agendo come si deve? Sbagliare adesso significherebbe sbagliare per un mese :)

I BTC li hai provati?

Li ho inseriti oggi e devo dire che sono rimasto piacevolmente stupito,è come portare gli stiramenti verso il basso ad un livello superiore.


Starting size : 6.7 BP 4.6 EG 4.4 BEG

Current : 7.5 BP 4.7 UEG 4.5 MEG 4.6 BEG

Goal: 8x5.5

Messaggio originale di Nuyte
I BTC li hai provati?
Li ho inseriti oggi e devo dire che sono rimasto piacevolmente stupito,è come portare gli stiramenti verso il basso ad un livello superiore.

Fino ad ora ho fatto solo routine di base, quindi con gli Inverted-V è la prima volta che cambio tipo di stretching :)

Messaggio originale di lupinterzo

Crek, potresti dirmi se sto ragionando/agendo come si deve? Sbagliare adesso significherebbe sbagliare per un mese :)

Va bene , devi ragionare soprattutto a sensazioni. La routine che stai facendo è di recupero, quindi valuta bene le risposte del tuo corpo. Come dosaggio e tempi ci siamo. Usa il fulcro con cui ti trovi meglio e vai avanti, vediamo tra un mese se sei riuscito a sbloccare la situazione.

Un ultima cosa, non preoccuparti se sei partito con il piede sbagliato, credo che nessuno su questo forum abbia fatto le cose giuste dall’inizio. L’importante è capire gli errori e correggerli. Buon PE :)

Messaggio originale di crek88
Va bene , devi ragionare soprattutto a sensazioni. La routine che stai facendo è di recupero, quindi valuta bene le risposte del tuo corpo. Come dosaggio e tempi ci siamo. Usa il fulcro con cui ti trovi meglio e vai avanti, vediamo tra un mese se sei riuscito a sbloccare la situazione.
Un ultima cosa, non preoccuparti se sei partito con il piede sbagliato, credo che nessuno su questo forum abbia fatto le cose giuste dall’inizio. L’importante è capire gli errori e correggerli. Buon PE :)

Per il momento, l’unica novità che noto nelle risposte del mio corpo è la piacevole sensazione che ho dopo aver fatto gli Inverted-V, le erezioni mattutine restano quelle di prima sia come frequenza che come intensità e non noto punti neri o accumuli di fluidi sul glande dopo l’allenamento (anche perché controllo sempre il pene tra uno stiramento e l’altro e faccio qualche secondo di penis slapping per favorire la circolazione del sangue). Allenamento dopo allenamento, mi sembra che il pene si distenda sempre di più durante gli stiramenti, perché riesco ad avere una presa sempre migliore e sempre più salda sul polso della mano che tira il pene. Ma è ancora molto presto per parlare, sia in senso positivo che in senso negativo: sono ancora alla prima settimana.

Mi fa molto piacere sapere che non sono l’unico che ha iniziato col piede sbagliato, penso che fare degli errori quando si è inesperti sia inevitabile ed è proprio attraverso essi che si impara. Spero solo di non aver fatto troppi danni, ahahah :) .

Ad ogni modo, è inutile fasciarsi la testa prima di rompersela, aspettiamo e vediamo cosa succede.
Ti ringrazio per le parole di conforto, mi hanno fatto molto piacere :)

:up:

Cari ragazzi,
come ricorderete ho iniziato la nuova routine che include gli Inverted-V poco meno di un mese fa, il 15 novembre, e come mio solito con qualche giorno di anticipo ho deciso di riprendere le misure oggi. Il risultato non è sensazionale ma credo ugualmente che sia un risultato: pare proprio che ci sia un millimetro in più. Anche in questo caso, come il mese precedente, si potrebbe parlare di una fluttuazione dovuta alla misura o alla potenza dell’erezione. Fatto sta che, assieme all’ipotetico millimetro del mese precedente arriviamo a due ipotetici millimetri, cosa che mi fa pensare di non avere più a che fare con fluttuazioni. Il senso è: di sicuro, rispetto a due mesi fa, quando il mio pene misurava 16,5 cm, oggi è più lungo di circa un paio di millimetri, arrivando a 16,7.

A questo punto la mia domanda è: posso fidarmi di questi risultati (e di questo ragionamento) e quindi continuare con questa routine oppure mi conviene ugualmente prendermi un periodo di pausa (visto che mi alleno senza sosta dal 20 maggio scorso)?

Io una sosta la prenderei.


Starting size : 6.7 BP 4.6 EG 4.4 BEG

Current : 7.5 BP 4.7 UEG 4.5 MEG 4.6 BEG

Goal: 8x5.5

Su

Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 11:00 AM.